Don’t feed the TROLL

I troll secondo la mitologia nordica, sono quelle figure fantastiche (gnomi o giganti) di cui sono popolati i luoghi solitari delle fiabe scandinave.
Contrariamente agli elfi, dei quali esistono accezioni in chiave sia positiva che negativa (celeberrima quella positiva de 'Il Signore degli anelli'), i troll sono visti -nella migliore delle ipotesi – come esseri dispettosi, e nella peggiore come creature perfide e sanguinarie. 

Mutuando il termine dalla mitologia, nel gergo di Internet alcuni definiscono troll un utente attaccabrighe, uno di quelli che creano e/o fomentano discussioni per il puro piacere di farlo.
Gnomo o gigante che sia di fronte al suo computer, nel virtuale può essere sostanzialmente due cose:

1) Una creatura piccola e dispettosa che appare e scompare come per magia (l'anonimo che lascia insulti, ad esempio). Spende poca energia, ne ottiene poca in cambio.

2) Una creatura un po' più grezza e visibile, magari provvista di nick, che vuole soverchiare l'interlocutore con una presunta quanto discutibile superiorità intellettiva e culturale alla quale fa appello per innescare spirali infinite di botte e risposta.
Allenato a negare persino l'evidenza, può investire molto del suo tempo (e del vostro) in spirali infinite di botta e risposta, ricorrendo in maniera ossessivo-compulsiva al 'copia/incolla' per dimostrare che quanto voi dite è falso e quanto lui/lei dice – invece è vero, reiterando senza posa il proprio punto di vista per stravolgere il vostro.
Dato che generalmente non potete vedere se è un gigante verde munito di clava, potrà capitare che cadiate nella sua trappola (o che lo votiate in qualche elezione).
Accade. L'importante è accorgersene prima di perderci dei giorni e togliere al troll il divertimento…Triste e sconsolato per il pasto mancato proverà a volgersi altrove lasciandovi finalmente in pace.

Don't feed the trolls…

Don’t feed the TROLLultima modifica: 2005-04-17T15:53:08+02:00da the.morrigan
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Don’t feed the TROLL

Lascia un commento