Tele-comandati?

Improntare il giornale a ottimismo, fiducia e sicurezza dell’avvenire.
Eliminare le notizie allarmistiche, pessimistiche, catastrifiche e deprimenti.

(Direttiva dell’Ufficio stampa del governo Mussolini, 1931)

Questo una volta…
Adesso la Televisione impera, ed è sbagliatissimo sottovalutarne la portata.
Nel 2002, Renato Mannheimer ha condotto una ricerca (pubblicata anche sul “Corriere della Sera”, n.d.t.) che ha dimostrato che, in Italia, sono ben 2 milioni e 700 mila gli elettori che – secondo la loro stessa ammissione – si recano alle urne influenzati da “trasmissioni politiche e giornalistiche”.
In pratica è circa un 6% dell’elettorato.
Ed il 6% dell’elettorato non è affatto poco in un sistema politico maggioritario come il nostro, diviso in due poli spesso distanziati da pochi decimi di punto.

Inoltre…
Un altro 16% ha ammesso di aver “rafforzato” le proprie decisioni politiche sulla scorta di quanto visto in TV.
E, dulcis in fundo, un bel 60% degli intervistati ha ammesso di avere come unica fonte di informazione la televisione, senza mai prendere in mano un libro, una rivista, un giornale, ne’ consultare Internet o altri media alternativi.

Andiamo bene…

Tele-comandati?ultima modifica: 2005-04-19T11:21:17+02:00da the.morrigan
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Tele-comandati?

  1. Mussolini diceva: La cinematografia è potere. Hitler la pensava come lui. Idem Stalin coi film di propaganda. Stessa cosa Berlusconi.
    La TV è il potere, il quarto mi pare, o quinto? non ricordo.
    Pensa se fosse in mano a gente migliore, cosa si potrebbe fare. Gli unici invece che ci si sono buttati a pesce sono i dittatori di cui sopra. Ma pensa un po’… 🙂 7_7

  2. Berluska (Se fondo un gruppo ska, lo chiamo così, giuro) ha fatto la cazzata del secolo a non dimettersi e di sicuro la paga. Con questa maggioranza del cavolo, può succedere di tutto (anche che non cada: follini non è la prima volta che fa casino e poi ritorna sui soui passi), ma onestamente spero in AN, forse è la volta buona che tira fuori los huevos e affonda il Cavaliere.

Lascia un commento